Rif: A7
  
Praxinoscope in my geometric studies
Partendo dalla posizione iniziale ABC (istante 1) in cui lo sguardo è rivolto perpendicolarmente allo specchio “x” e inquadra il centro dell’immagine “m” ad esso contrapposta e procedendo nella rotazione del sistema in senso orario si raggiunge (istante 2) la posizione A’B’C. Nonostante la rotazione avvenuta, li punto di riflessione m’ non è variato, infatti si nota la similitudine dei triangoli A’B’C e XB’m’. Con questo ingegnoso sistema l'immagine riflessa resta fissa durante  la rotazione del tamburo fintanto che l’asse dello sguardo intercetta il medesimo specchio e viene sostituita integralmente e quasi istantaneamente da una nuova immagine ferma (quella in sequenza) al passaggio allo specchio successivo.
Back